martedì 6 dicembre 2016

Panettone Veg di farro

Per il nostro Panettone noi di Psicoalimentazione avremmo potuto usare... farina bianca devitalizzata; mono-e digliceridi degli acidi grassi; zucchero bianco (lavorato con ammoniaca e calce); canditi fatti con arance non biologiche che potrebbero essere trattate con tiabenzadolo (E233) o bifenile (E230).
E invece no! Lo abbiamo preparato secondo la nostra ricetta, non originale dal 1919, ma senza dubbio più sana e genuina.

Ingredienti

500 gr di farina di farro (meglio se appena macinata)
200 gr di zucchero integrale di canna
100 gr di yogurt di soia
20 gocce di olio essenziale di arancio dolce
150 gr di uvetta
50 gr di lievito in polvere con pasta acida (Molino Rosso)
350 ml di acqua

In una ciotola mettere 200g di farina, 10g di lievito, 150ml di acqua, un cucchiaio di zucchero di canna; amalgamare il tutto e lasciare riposare per circa due ore in un posto tranquillo a temperatura ambiente. Quando l'impasto sarà gonfiato, unire altri 100g di farina di farro, 100g di zucchero, 10g di lievito e 100ml di acqua. Lavorare di nuovo per alcuni minuti e lasciare riposare altre due ore.  Quando l'impasto sarà ulteriormente lievitato, unire 100g di farina, 50ml di acqua, lo zucchero rimasto e 10g di lievito. Lasciare riposare altre due ore o più. Di nuovo unire la farina rimasta, lo yogurt, l'uvetta, l'olio essenziale di arancio dolce ed il lievito. Impastare bene tutti gli ingredienti e versare il composto in uno stampo di carta per panettoni. Lasciare riposare diverse ore, anche tutta la notte. Cuocere per circa 50 minuti, in forno preriscaldato, a 180°.

Nota: E' possibile fare gli impasti anche con la macchina per il pane, mentre la cottura è consigliabile farla nel forno.

http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca

venerdì 25 novembre 2016

Riso nero zucca e rosmarino

Unendo insieme il riso nero e la zucca ho ottenuto un piatto squisito e delicato. Un tocco di zenzero e rosmarino lo ha reso ancora più aromatico. Ecco qui la ricetta.

160 gr di riso Vialone nero
200 gr di zucca
2 fettine di zenzero fresco
3 rametti di rosmarino
2 cucchiai di olio extravergine di oliva spremuto a freddo
sale q.b.


Sciacquare il riso, metterlo in una pentola con acqua fredda e porlo sul fuoco. Appena l’acqua bolle, abbassare la fiamma ed inserire anche la zucca, a cui si è precedentemente tolta la buccia, tagliata a dadini. Aggiungere anche un rametto di rosmarino (che si può eliminare a fine cottura). Aspettare altri 25 minuti, quindi spegnere la fiamma. A questo punto attendere qualche minuto, unire l’olio, il sale e lo zenzero e servire nei piatti, decorando con un rametto di rosmarino.

http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca


domenica 20 novembre 2016

Gallette e salsa di yogurt

Ecco qui un'idea per fare delle gallette, che si possono usare come spezzafame (dal momento che si possono portare dietro con facilità), ma anche come antipasto, accompagnate da una salsa di yogurt di soia. Le gallette sono preparate con l'essiccatore, utilizzando il programma che mantiene la temperatura a 40°, così che non vengano persi i preziosi nutrienti. La salsa può essere utilizzata anche come condimento per l'insalata.

Ingredienti
Per le gallette alla curcuma
150 grammi di grano saraceno germogliato
2 cucchiai di semi di lino
50 gr di noci
1 cucchiaio di curcuma
mezzo cucchiaino di pepe (appena macinato)
poco sale marino integrale (facoltativo)

Per le gallette ai semi di girasole
150 grammi di grano saraceno germogliato
2 cucchiai di semi di lino
50 gr di semi di girasole
poco sale marino integrale (facoltativo)

Per fare le gallette, mettere i semi di lino in un bicchiere, ricoprirli di acqua e lasciarli in ammollo per circa un'ora. Trascorso questo tempo, inserire nel mixer 250 gr di germogli di grano saraceno e i semi di lino. Tritare tutto ed aggiungere quindi all'impasto ottenuto i rimanenti germogli interi e il sale. Dividere l'impasto in 2 parti. In uno aggiungere curcuma, pepe e noci (appena tritate col mixer), nell'altro i semi di girasole. Riporre uno strato molto fine degli impasti ottenuti su fogli di carta da forno e con un coltello senza seghetto praticare delle incisioni in modo da fare delle forme rettangolari (triangolari per quelli alla curcuma), che una volta essiccate si staccheranno con facilità. Fare questo per i diversi cassetti. Mettere tutto nell'essiccatore, accendere la macchina in modalità "crudista" (non supera i 40°) e lasciare essiccare per tutta la notte (ci vogliono circa 14 ore).

Per la salsa (tratta dal libro "Cucina vegana e Metodo Kousmine"):
1 cipolla piccola,
1 carota,
1 costa di sedano,
qualche foglia di prezzemolo,
qualche foglia di basilico,
200 g di yogurt di soia,
1 cucchiaio di olio di girasole biologico,
zenzero fresco (1-2 fettine),
sale rosa dell’Himalaya q.b.

Mondare, lavare, e pulire tutte le verdure, quindi tritarle nel mixer insieme al sale.
Emulsionare l’olio con lo yogurt aiutandovi con una forchetta, quindi unire il trito di verdure, grattugiare un po’ di zenzero fresco e mescolare bene.

http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca

sabato 8 ottobre 2016

Gallette ai datteri con marmellata crudista di aronia

Ho preparato questa marmellata mettendo in ammollo le bacche di aronia, dalle molteplici proprietà (antinvecchiamento, proteggono la vista, rafforzano vasi sanguigni ed ossa, ecc.) e frullandole poi insieme a poco sciroppo di agave crudo. Le gallette sono preparate con l'essiccatore e sono fragranti e gustose.

Ingredienti
Per le gallette
300 grammi di grano saraceno germogliato
4 cucchiai di semi di lino
50 gr di mandorle
10 datteri

Per la marmellata
50 gr di bacche di aronia essiccate
1 cucchiaio di sciroppo di agave crudo

Per fare le gallette, mettere i semi di lino in un bicchiere, ricoprirli di acqua e lasciarli in ammollo per circa un'ora. Trascorso questo tempo, inserire nel mixer 250 gr di germogli di grano saraceno, i semi di lino, le mandorle e i datteri. Tritare tutto ed aggiungere quindi all'impasto ottenuto i rimanenti germogli interi. Riporre uno strato molto fine dell'impasto sulla carta da forno e con un coltello senza seghetto praticare delle incisioni in modo da fare delle forme rettangolari che una volta essiccate si staccheranno con facilità.  Mettere tutto nell'essiccatore, accendere la macchina in modalità "crudista" (non supera i 40°) e lasciare essiccare per tutta la notte (ci vogliono circa 12 ore).
Mentre l'essiccatore "lavora", lasciare il ammollo (per tutta la notte) le bacche di aronia. La mattina successiva riporle nel bicchiere del frullatore ad immersione insieme allo sciroppo di agave e frullare per ottenere la marmellata, ottima da spalmare sule gallette crudiste.
Bacche di aronia bio
Sciroppo di agave crudo

Essiccatore




giovedì 6 ottobre 2016

Spaghetti crudisti di zucca

Per preparare questo piatto, è necessario avere un pratico affetta verdure (in questo link puoi trovarlo scontato del 10%), con il quale è possibile preparare diversi tipi di spaghetti. In questo caso li ho preparati con la zucca.

Ingredienti:
200 gr di zucca
10-15 pomodori di Pachino
qualche foglia di rucola
olio extravergine d'oliva spremuto a freddo
sale marino integrale q.b.
1 cucchiaino di curcuma
poco pepe

Eliminare la scorza alla zucca e tagliarla a pezzi di circa 15 cm di lunghezza e 5 cm di lato, in modo che si possa mettere nell'apposito attrezzo. Spaghettare la zucca e riporla nel piatto. Lavare, tagliare i pomodori e porli sugli spaghetti. In una piccola tazza mettere l'olio, il sale, la curcuma, il pepe: girare e distribuire sopra il piatto. Mettere la rucola tutto intorno e servire.

http://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__affetta-verdure-girevole-3-in-1.php?pn=2658



mercoledì 5 ottobre 2016

Gallette crudiste

Ho iniziato una serie di "esperimenti" vegan-crudisti. Queste gallette sono venute veramente deliziose, fatte con ingredienti semplici e gustosi. Per realizzare questa ricetta, a meno che non sia piena estate e si abbia a disposizione un balcone al sole, è necessario l'essiccatore. Oltre alle gallette, ho approfittato dei diversi cassetti della macchina per essiccare anche la zucca (in foto) e le banane.

Ingredienti
4 cucchiai di semi di lino
50 gr di noci
mezzo cucchiaino di sale marino integrale (facoltativo)

Mettere i semi di lino in un bicchiere, ricoprirli di acqua e lasciarli in ammollo per circa un'ora. Trascorso questo tempo, inserire nel mixer 250 gr di germogli di grano saraceno, i semi di lino, le noci e il sale. Tritare tutto ed aggiungere quindi all'impasto ottenuto i rimanenti germogli interi. Formare dei dischi direttamente sulla carta da forno posta sui cassetti dell'essiccatore, accendere la macchina in modalità "crudista" (non supera i 40°) e lasciare essiccare per tutta la notte (ci vogliono circa 12 ore).


sabato 1 ottobre 2016

Insalata di miglio variopinta

Ecco qui un'insalata di miglio e lenticchie, che si può preparare approfittando degli ultimi peperoni di stagione che riusciamo ancora a trovare. Si può cucinare e mangiare miglio e lenticchie la sera prima, avendo cura di cuocerne una quantità maggiore (e conservandolo in frigorifero). Il giorno successivo si possono aggiungere i pomodori, l'insalata, i peperoni ed i semi per cambiare gusto ed avere un piatto fresco e nuovo. Ma ecco qui la ricetta completa.

Ingredienti
120 gr di miglio
60 gr di lenticchie
3 piccoli peperoni giallo rosso e arancione
2 pomodori
4 foglie di lattuga
2 cucchiai d’olio 
2 cucchiai di semi di girasole
2 fettine di zenzero fresco appena grattugiato
sale marino integrale q.b.

Mettere le lenticchie in ammollo la sera ed il giorno successivo  gettare via l'acqua di ammollo, sciacquarle  e metterle in una pentola insieme all'acqua ed al miglio risciacquato. Accendere il fuoco e lasciare cuocere per 20 minuti (l'acqua deve essere completamente riassorbita). Al termine, spegnere la fiamma, aggiungere il sale ed attendere una trentina di minuti. A questo punto lavare e pulire i peperoni, i pomodori e le foglie di lattuga. Tagliare tutti gli ortaggi a pezzettini (la lattuga a striscioline) ed aggiungerli crudi insieme ai semi di girasole. Girare tutto, completare con l'olio e lo zenzero grattugiato e servire nei piatti.







Cucina vegana e metodo Kousmine

Cucina vegana e metodo Kousmine
Sana, naturale, gustosa. Con tante ricette!

Esci di testa... entra nel cuore

Esci di testa... entra nel cuore
Prendi la via del Risveglio e realizza te stesso

Donne sOle

Donne sOle
Per portare la tua luce nel mondo!

Dimagrisci con la Psicoalimentazione

Dimagrisci con la Psicoalimentazione
Un percorso in 7 passi per raggiungere il proprio peso forma