domenica 20 agosto 2017

Fantasia di verdure estive in zuppa fredda

Ingredienti
500 gr di pomodori maturi
2 peperoni varietà corno di toro rossi
2 peperoni varietà corno di toro verdi
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva spremuto a freddo
50 gr di mandorle appena macinate con un macinino da caffè per renderle farina
un pizzico di sale marino integrale
mezza cipolla di tropea
2 carote
qualche foglia di basilico
mezzo bicchiere d'acqua

Lavare, pulire, tagliare a pezzetti tutte le verdure e metterle in un robot da cucina (o in un buon frullatore) con mezzo bicchiere di acqua, il sale, e la farina di mandorle. Frullare bene e mettere in frigo per mezz'ora. Passato il tempo, togliere dal frigo e servire nei piatti, aggiungendo l'olio e decorando con foglie di basilico.

Non perdere i corsi di Psicoalimentazione vibrazionale! Il prossimo si terrà a Pontedera (Pi) il 17 settembre 2017. Clicca qui o sull'immagine per saperne di più.
http://psicoalimentazione.it/lettore-news/corso-teorico-pratico-di-psicoalimentazione-vibrazionale-pontedera-17-settembre.html



giovedì 17 agosto 2017

Riso freddo pistacchioso


Ingredienti
160 gr di riso rosso thai
8 pomodorini gialli
30 gr pistacchi sgusciati al naturale (non tostati e biologici)
qualche foglia di basilico
la scorza di un limone grattugiata
2 cucchiai di olio extravergine di oliva spremuto a freddo
sale q.b.


Sciacquare il riso, metterlo in una pentola con acqua fredda leggermente salata e porlo sul fuoco insieme alla scorza di limone grattugiata. Appena l’acqua bolle, abbassare la fiamma, aspettare altri 20 minuti, quindi spegnere il fuoco. A questo punto attendere qualche minuto, e mettere poi il riso in frigo per un'ora. Passato questo tempo, toglierlo dal frigo, unire i pistacchi, i pomodori gialli a pezzetti, il basilico tagliuzzato, l’olio, girare bene  e servire nei piatti, decorando con qualche foglia di basilico.

https://www.macrolibrarsi.it/libri/__cucina-vegana-e-metodo-kousmine-libro.php?pn=2658









giovedì 20 luglio 2017

Frullato mirtilli e zenzero

Ingredienti
1 bicchiere di latte di soia
100 gr di mirtilli
1 fettina di zenzero fresco

Grattugiare lo zenzero, aggiungerlo nel frullatore insieme agli altri ingredienti e frullare. Ottimo a metà mattina o come merenda.

http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca

lunedì 15 maggio 2017

Riso rosso ai carciofi

Ingredienti
120 gr di riso rosso thai
4 carciofi
½ cipolla bianca
2 cucchiai di olio di oliva
la scorza di un limone
qualche foglia di prezzemolo
Sale marino integrale

Lavare i carciofi, eliminare le foglie più esterne e togliere le punte. Tagliarli a metà, poi a piccoli spicchi; è possibile usare anche i primi centimetri dei gambi, togliendo la parte esterna più dura con un coltello per poi ridurli a rondelle. Pulire la cipolla, e tagliarla a pezzetti. Mettere il tutto in una padella con poca acqua, aggiungere un po' di sale, accendere il fuoco a fiamma bassa, coprire e lasciar cuocere per circa 20 minuti fino a che i carciofi saranno cotti e l'acqua assorbita (eventualmente durante la cottura aggiungere altra acqua bollente se necessaria). Nel frattempo sciacquare il riso e metterlo in circa 400 ml di acqua leggermente salata. Portare ad ebollizione e poi abbassare la fiamma. Il riso è cotto quando l’acqua si è completamente assorbita. Una volta cotti, unire carciofi e riso, quindi grattugiarvi sopra la scorza di limone, aggiungere il prezzemolo e girare. Servire nei piatti aggiungendo l'olio e decorando con foglie di prezzemolo.

Puoi trovare altre gustose ricette nel libro "Cucina vegana e metodo Kousmine", Tecniche Nuove ed. 
https://www.macrolibrarsi.it/libri/__cucina-vegana-e-metodo-kousmine-libro.php?pn=2658







venerdì 28 aprile 2017

Budino alle fragole e semi di chia

I semi di chia hanno notevoli proprietà: ricchi di fibre, contengono discrete quantità di proteine (circa il 14%) e di omega 3. Molti i minerali presenti, tra cui calcio, magnesio, manganese, fosforo, zinco e le vitamine, tra cui B1, B2, B3. Ottimi per la salute dell'intestino e per l'attività del sistema nervoso centrale.Con i semi di chia si possono fare ottime preparazioni culinarie. Oggi vi presento questo budino fatto con i semi di chia e molta frutta.

Ingredienti per 2 persone
2 cucchiai di semi di chia
200 ml di latte di avena
1 cucchiaio di cacao crudo in polvere
2 cucchiai di sciroppo d'acero (opzionale)
200 gr. di fragole
100 gr di mirtilli
1 banana ben matura.

Versare il latte in una tazza, mettervi dentro i semi di chia e lasciarli così per circa 4 ore, durante le quali i semi svilupperanno il gel che renderà la preparazione simile ad un budino. Trascorso questo tempo mettere il gel ottenuto nel bicchiere del frullatore ad immersione (minipimer)  insieme alle fragole, il cacao, lo sciroppo d'acero, la banana a pezzetti e frullare. Inserire il composto così ottenuto nelle coppette e aggiungervi sopra i mirtilli freschi. Lasciate riposare in frigorifero per almeno 1 ora, ancora meglio per 3-4 ore, prima di consumarlo.


Potete trovare altre gustose ricette nel libro "Cucina vegana e metodo Kousmine". Cliccare qui per ulteriori informazioni e per ordinarlo.

http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca


mercoledì 26 aprile 2017

Latte di mandorle

Ho preparato questa delizia utilizzando il mio amico estrattore: un latte di mandorla delicato e gustoso, che può essere bevuto al naturale o con aggiunta di un po' di sciroppo di agave per renderlo più dolce. Con la polpa residua ho creato delle palline di cioccolato di cui vi rivelerò al ricetta a breve :)

Ingredienti
200 gr di mandorle
600 ml di acqua
1 cucchiaino di sciroppo di agave (opzionale)

Mettete le mandorle in ammollo per 12-18 ore, durante le quali cambiate acqua un paio di volte. Trascorso questo tempo, ponetele in un colino grande per sciacquarle sotto l'acqua corrente, quindi inseritele nell'estrattore con 600 ml di acqua naturale. Potete assaporarlo aggiungendovi un cucchiaino di sciroppo di agave e può essere conservato in frigorifero al massimo per 2 giorni.

https://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__estraggo-easy-bianco.php?pn=2658


venerdì 31 marzo 2017

Smoothie croccante di fragola e banana

Ecco qui un'ottima merenda primaverile, golosa e nutriente: lo smoothie di fragola e banana.

Ingredienti
1 bicchiere grande di soia (o di avena)
1 banana ben matura
200 gr di fragole
1 cucchiaio di grano saraceno
1 cucchiaio di semi di zucca
1 cucchiaino di vaniglia Bourbon in polvere

Tagliare la banana a pezzetti, togliere il picciolo alle fragole e lavarle. Mettere tutti gli ingredienti nel frullatore e frullare fino ad ottenere una consistenza cremosa. Il grano saraceno e i semi di zucca conferiscono al frullato una consistenza croccante: buono da bere... masticando!

Tante e gustose ricette sono anche presenti nel libro "Cucina vegana e metodo Kousmine", che puoi trovare cliccando qui 
http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca







martedì 28 marzo 2017

Minestrone Kousmine

Questo minestrone appetitoso è l'ideale per una cena sobria ma gustosa. L'ho preparato mettendo insieme varie verdure che avevo in frigo.

Ingredienti
100 gr di  patate (2 piccole)
2 foglie di insalata lattuga
50 gr di spinaci in foglie
1 zucchino
2 coste di sedano piccole
2 carote
1 pomodoro maturo
50 gr di fagioli borlotti (cotti in precedenza)
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale marino integrale q.b.
peperoncino (se piace)

A freddo mettere in una pentola tutte le verdure lavate e tagliate: le patate, l'insalata, gli spinaci, lo zucchino, le coste del sedano, le carote e il pomodoro. Aggiungere l'acqua leggermente salata in quantità adeguata, accendere la fiamma e mettere il timer a 40 minuti. Quindi spegnere il fuoco, schiacciare una parte di patate in modo da rendere il minestrone più denso, aggiungere i fagioli, il peperoncino tritato (se piace) e girare. Servire nel piatto, unendo l'olio e decorando con foglie di prezzemolo.

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__cucina-vegana-e-metodo-kousmine-libro.php?pn=2658


lunedì 27 marzo 2017

Crema Budwig "da bere"

Questa è la mia crema Budwig di oggi. L'ho preparata utilizzando il latte di avena tiepido, in modo che venisse più liquida, e me la sono gustata masticando con cura i pezzetti di cereale, di frutta e di semi che erano presenti nella crema. Non vi ho messo il limone, che ho comunque preso appena sveglia spremendolo in un bicchiere di acqua tiepida. 
Come è scritto sul barattolo/bicchiere... la felicità inizia qui!

Ingredienti
1 bicchiere di latte di avena (che non contenga olio di girasole: leggere bene gli ingredienti)
1 cucchiaio di olio di lino (che abbia mantenuto la catena del freddo dal produttore al consumatore)
1 cucchiaio di grano saraceno 
1 cucchiaio di semi di girasole
1 cucchiaino di cannella appena macinata
1 mela

Intiepidire il latte e metterlo nel frullatore. Quindi sciacquare il grano saraceno sotto il getto dell'acqua (mettendolo in un colino) e aggiungerlo al latte. Sciacquare e tagliare la mela a pezzetti e inserirla nel frullatore insieme a tutti gli altri ingredienti. Frullare e gustare la crema (in relax).


http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca


lunedì 13 marzo 2017

Acqua al kumquat

Il Kumquat, o mandarino cinese, è originario della città cinese di Canton e il suo nome significa "arancia d'oro". E' ricco di pectine, di fibre, ma anche di vitamina C, acido folico, potassio, ferro e manganese. Una volta ben lavato, va mangiato intero, allo stato fresco con la buccia, in modo che si mescolino i vari sapori di dolce, amaro ed agro. Io l'ho utilizzato per aromatizzare l'acqua che risulta di un sapore delicato, molto vicino al mandarino e dalle proprietà digestive.

Ingredienti:
2 litri di acqua
14 kumquat

Lavare i mandarini cinesi e tagliarli a metà. Metterli in una brocca piena di acqua ed esporli al sole per 2-3 ore. Se non si beve tutta, si ripone in frigorifero e il giorno dopo si espone ancora al sole per un'ora. I kumquat presenti nell'acqua possono essere degustati mentre si beve o alla fine quando abbiamo terminato l'acqua.

 

giovedì 26 gennaio 2017

Quinoa al sedano rapa

Ingredienti
120 gr di quinoa
100 gr di sedano rapa
la scorza di un limone
1 rametto di prezzemolo
2 fettine di zenzero fresco
olio extravergine d'oliva spremuto a freddo
sale marino integrale q.b.
Pulure il sedano rapa e tagliarlo a pezzetti. Sciacquare la quinoa (utile per questo metterla in un colino e passarla sotto il rubinetto) e porla in una pentola con circa 350 ml di acqua fredda; unire il sedano rapa, la scorza del limone grattugiata, poco sale e mettere sul fuoco. Impostare da subito il timer a 20 minuti, trascorsi i quali bisogna spegnere il fuoco, unire le foglie di prezzemolo spezzettate, lo zenzero grattugiato e lasciar riposare 5-6 minuti. Aggiungere infine l'olio, girare bene, aggiustare di sale se necessario e servire nei piatti decorando con il prezzemolo.
 
http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
 

mercoledì 18 gennaio 2017

Pici di farro ai ceci e semi di canapa

Ecco qui un bel piatto, sano e gustoso: i pici di farro conditi con ceci, rosmarino e semi di canapa. Vi do la ricetta per fare questa pasta, anche se nel mio caso ho "approfittato" del laboratorio di pasta fresca "La Casareccia" ad Orbetello (Gr), che ha usato farina di farro biologica appena macinata (con un mulino con macina a pietra). Se avete voglia e tempo, potete comunque farli a casa, altrimenti potete cercare nella vostra città un laboratorio disponibile a produrveli. Vi metto la ricetta per una dose abbondante, se avanzano potete conservarli in frigorifero ed usarli entro una settimana.

Ingredienti e procedimento per i pici:
500 grammi di farina di farro
300 ml di acqua con un cucchiaino di sale marino integrale
Impastate la farina con l’acqua (se questa è poca, potete aggiungerne un po'), mettetela in una ciotola capiente e  fate riposare 2-3 ore in frigorifero. A questo punto prendete l’impasto, lavoratelo ancora con le mani, quindi spianatelo con il mattarello (spessore mezzo centimetro). Spolverate un po' di farina sopra, in modo che non risulti appiccicoso e tagliate delle strisce (con un tagliapizza vengono meglio), che poi arrotolerete con le mani sulla spianatoia dandogli  la forma di spaghettoni.

Ingredienti per il condimento
150 gr di ceci (già cotti)
1 carota
mezza cipolla
1 costa di sedano
1 rametto di rosmarino
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva spremuto a freddo
2 cucchiai di semi di canapa
poco sale marino integrale

Fate un battuto fine di carote, sedano e cipolla ed adagiatelo in una padella con poca acqua... per fare il "soffracqua" :-). Fate cuocere 2-3 minuti, quindi unite i ceci, una parte dei quali vanno schiacciati con una forchetta per rendere il tutto più cremoso, il sale e il rosmarino (fresco è meglio). Lasciate cuocere altri 5 minuti, quindi spegnete il fuoco e aggiungete i semi di canapa e l'olio. 

Prendere una porzione di pici (circa 80 gr a persona), fateli cuocere in acqua leggermente salata per 6-7 minuti, scolateli, metteteli nel piatto e aggiungete il condimento.

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__cucina-vegana-e-metodo-kousmine-libro.php?pn=2658

giovedì 29 dicembre 2016

Riso arancione

Oggi ho preparato il riso con quello che avevo in casa: zucca, curcuma e zenzero freschi, semi di girasole e rosmarino appena colto dal vaso in terrazza. Il risultato è stato ottimo e lo condivido con voi. Attenzione quando sbucciate la curcuma: il colore giallo può rimanere nelle mani per giorni! Usate dunque dei guanti in modo che questo non accada. 
Ricordate che le ricette in questo blog sono solitamente per 2 persone.

Ingredienti
130 gr di riso ribe integrale per risotti
200 gr di zucca
1 manciata di semi di girasole
1 pezzetto di curcuma fresca
1 pezzetto di zenzero fresco
1 rametto di rosmarino fresco
qualche foglia di prezzemolo
2 cucchiai di olio extravergine di oliva spremuto a freddo
sale marino integrale q.b.

Lavate la zucca e tagliatela a fette, togliendo i semi e lasciando la buccia. Mettete in una pentola l'acqua ed inseriteci il riso a freddo. Accendete il fuoco e ponete sopra la stessa pentola il cestino per la cottura a vapore,  in cui vanno riposte le fette di zucca, quindi coprite con un coperchio. Appena l'acqua bolle, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 25 minuti (potete intanto tritare gli aghi del rosmarino e grattugiare zenzero e curcuma). Trascorso questo tempo, spegnete il fuoco e lasciate riposare il riso per 5 minuti; nel frattempo mettete la zucca cotta nel bicchiere del frullatore ad immersione (con un po' di acqua di cottura, se necessaria), il sale, il prezzemolo, 1 cucchiaio di olio e frullate. Aggiungete infine al riso la crema ottenuta, il rosmarino tritato, i semi di girasole, la curcuma e lo zenzero appena grattugiati e girate. Servite nei piatti, mettendovi sopra l'olio rimasto e decorate con prezzemolo e rosmarino.
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__cucina-vegana-e-metodo-kousmine-libro.php?pn=2658



venerdì 23 dicembre 2016

Pane ai semi di canapa

Il pane che ho preparato, buono e croccante grazie ai semi di canapa non decorticati, è fatto con farina di farro appena macinata. Come ho già detto altre volte, se non avete a disposizione un macina cereali (facilmente reperibile anche in internet), vi potete rivolgere ai negozi specializzati -erboristerie, farmacie, negozi o supermercati del biologico - dove è possibile che sia presente un mulino con macina a pietra. Nel blog della Psicoalimentazione, seguendo questo link, potete trovare una lista di negozi, in Toscana e nel Lazio, dove macinano le farine al momento.

Ingredienti
500 gr di farina di farro
1 manciata di semi di canapa non decorticati
1 cucchiaino di sale marino integrale
mezza bustina di lievito pasta madre di farro in polvere
340 ml di acqua

Procedimento con la macchina del pane:
Mettere gli ingredienti (tranne i semi) nella macchina del pane. Prima inserire l'acqua, poi la farina, quindi fare 2 piccole fossette nella farina e mettervi in una il sale e nell'altra il lievito, in modo che  non siano immediatamente in contatto tra loro; impostare il programma "integrale" (è quello più lungo, di circa 3 ore e 50 minuti) e premere start. Quando la macchina emette il segnale acustico, inserire i semi di canapa nell'impasto e richiudere il coperchio fino al termine del programma.

http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca




venerdì 9 dicembre 2016

Quinoa spinaci e lenticchie

Ecco un piatto dal gusto delicato, facile e veloce da preparare. La ricetta è per 2 persone.

150 gr di spinaci freschi
120 gr di quinoa
60 gr di lenticchie già ammollate
50 gr di mandorle
1 porro
2 foglie di salvia
2 cucchiai abbondanti di olio extravergine d'oliva spemuto a freddo
2 cucchiai di salsa tamari
peperoncino
sale marino integrale qb
prezzemolo per decorare

Lavare gli spinaci, lasciarli scolare bene e poco prima di usarli tagliarli grossolanamente. Pulire il porro e tagliarlo a rondelline. Tritare le mandorle con un robot da cucina (va bene anche un macinino da caffè). Sciacquare la quinoa sotto il rubinetto (usando un colino) e metterla in una pentola con l'acqua, insieme alle lenticchie, il porro, la salvia e il peperoncino. Accendere la fiamma e dopo 15 minuti aggiungere gli spinaci. Aspettare altri 5-10 minuti, spegnere il fuoco (l'acqua si deve essere ritirata) e unire le mandorle tritate e la salsa tamari. Lasciare riposare 5-6 minuti, aggiustare di sale se serve, aggiungere l'olio e servire nei piatti decorando con una foglia di prezzemolo. 

Puoi trovare tante gustose ricette anche nel mio libro "Cucina vegana e Metodo Kousmine", Tecniche Nuove ed.
http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca












martedì 6 dicembre 2016

Panettone Veg di farro

Per il nostro Panettone noi di Psicoalimentazione avremmo potuto usare... farina bianca devitalizzata; mono-e digliceridi degli acidi grassi; zucchero bianco (lavorato con ammoniaca e calce); canditi fatti con arance non biologiche che potrebbero essere trattate con tiabenzadolo (E233) o bifenile (E230).
E invece no! Lo abbiamo preparato secondo la nostra ricetta, non originale dal 1919, ma senza dubbio più sana e genuina.

Ingredienti

500 gr di farina di farro (meglio se appena macinata)
200 gr di zucchero integrale di canna
100 gr di yogurt di soia
20 gocce di olio essenziale di arancio dolce
150 gr di uvetta
50 gr di lievito in polvere con pasta acida (Molino Rosso)
350 ml di acqua

In una ciotola mettere 200g di farina, 10g di lievito, 150ml di acqua, un cucchiaio di zucchero di canna; amalgamare il tutto e lasciare riposare per circa due ore in un posto tranquillo a temperatura ambiente. Quando l'impasto sarà gonfiato, unire altri 100g di farina di farro, 100g di zucchero, 10g di lievito e 100ml di acqua. Lavorare di nuovo per alcuni minuti e lasciare riposare altre due ore.  Quando l'impasto sarà ulteriormente lievitato, unire 100g di farina, 50ml di acqua, lo zucchero rimasto e 10g di lievito. Lasciare riposare altre due ore o più. Di nuovo unire la farina rimasta, lo yogurt, l'uvetta, l'olio essenziale di arancio dolce ed il lievito. Impastare bene tutti gli ingredienti e versare il composto in uno stampo di carta per panettoni. Lasciare riposare diverse ore, anche tutta la notte. Cuocere per circa 50 minuti, in forno preriscaldato, a 180°.

Nota: E' possibile fare gli impasti anche con la macchina per il pane, mentre la cottura è consigliabile farla nel forno.

http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca

venerdì 25 novembre 2016

Riso nero zucca e rosmarino

Unendo insieme il riso nero e la zucca ho ottenuto un piatto squisito e delicato. Un tocco di zenzero e rosmarino lo ha reso ancora più aromatico. Ecco qui la ricetta.

160 gr di riso Vialone nero
200 gr di zucca
2 fettine di zenzero fresco
3 rametti di rosmarino
2 cucchiai di olio extravergine di oliva spremuto a freddo
sale q.b.


Sciacquare il riso, metterlo in una pentola con acqua fredda e porlo sul fuoco. Appena l’acqua bolle, abbassare la fiamma ed inserire anche la zucca, a cui si è precedentemente tolta la buccia, tagliata a dadini. Aggiungere anche un rametto di rosmarino (che si può eliminare a fine cottura). Aspettare altri 25 minuti, quindi spegnere la fiamma. A questo punto attendere qualche minuto, unire l’olio, il sale e lo zenzero e servire nei piatti, decorando con un rametto di rosmarino.

http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca


domenica 20 novembre 2016

Gallette e salsa di yogurt

Ecco qui un'idea per fare delle gallette, che si possono usare come spezzafame (dal momento che si possono portare dietro con facilità), ma anche come antipasto, accompagnate da una salsa di yogurt di soia. Le gallette sono preparate con l'essiccatore, utilizzando il programma che mantiene la temperatura a 40°, così che non vengano persi i preziosi nutrienti. La salsa può essere utilizzata anche come condimento per l'insalata.

Ingredienti
Per le gallette alla curcuma
150 grammi di grano saraceno germogliato
2 cucchiai di semi di lino
50 gr di noci
1 cucchiaio di curcuma
mezzo cucchiaino di pepe (appena macinato)
poco sale marino integrale (facoltativo)

Per le gallette ai semi di girasole
150 grammi di grano saraceno germogliato
2 cucchiai di semi di lino
50 gr di semi di girasole
poco sale marino integrale (facoltativo)

Per fare le gallette, mettere i semi di lino in un bicchiere, ricoprirli di acqua e lasciarli in ammollo per circa un'ora. Trascorso questo tempo, inserire nel mixer 250 gr di germogli di grano saraceno e i semi di lino. Tritare tutto ed aggiungere quindi all'impasto ottenuto i rimanenti germogli interi e il sale. Dividere l'impasto in 2 parti. In uno aggiungere curcuma, pepe e noci (appena tritate col mixer), nell'altro i semi di girasole. Riporre uno strato molto fine degli impasti ottenuti su fogli di carta da forno e con un coltello senza seghetto praticare delle incisioni in modo da fare delle forme rettangolari (triangolari per quelli alla curcuma), che una volta essiccate si staccheranno con facilità. Fare questo per i diversi cassetti. Mettere tutto nell'essiccatore, accendere la macchina in modalità "crudista" (non supera i 40°) e lasciare essiccare per tutta la notte (ci vogliono circa 14 ore).

Per la salsa (tratta dal libro "Cucina vegana e Metodo Kousmine"):
1 cipolla piccola,
1 carota,
1 costa di sedano,
qualche foglia di prezzemolo,
qualche foglia di basilico,
200 g di yogurt di soia,
1 cucchiaio di olio di girasole biologico,
zenzero fresco (1-2 fettine),
sale rosa dell’Himalaya q.b.

Mondare, lavare, e pulire tutte le verdure, quindi tritarle nel mixer insieme al sale.
Emulsionare l’olio con lo yogurt aiutandovi con una forchetta, quindi unire il trito di verdure, grattugiare un po’ di zenzero fresco e mescolare bene.

http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca

sabato 8 ottobre 2016

Gallette ai datteri con marmellata crudista di aronia

Ho preparato questa marmellata mettendo in ammollo le bacche di aronia, dalle molteplici proprietà (antinvecchiamento, proteggono la vista, rafforzano vasi sanguigni ed ossa, ecc.) e frullandole poi insieme a poco sciroppo di agave crudo. Le gallette sono preparate con l'essiccatore e sono fragranti e gustose.

Ingredienti
Per le gallette
300 grammi di grano saraceno germogliato
4 cucchiai di semi di lino
50 gr di mandorle
10 datteri

Per la marmellata
50 gr di bacche di aronia essiccate
1 cucchiaio di sciroppo di agave crudo

Per fare le gallette, mettere i semi di lino in un bicchiere, ricoprirli di acqua e lasciarli in ammollo per circa un'ora. Trascorso questo tempo, inserire nel mixer 250 gr di germogli di grano saraceno, i semi di lino, le mandorle e i datteri. Tritare tutto ed aggiungere quindi all'impasto ottenuto i rimanenti germogli interi. Riporre uno strato molto fine dell'impasto sulla carta da forno e con un coltello senza seghetto praticare delle incisioni in modo da fare delle forme rettangolari che una volta essiccate si staccheranno con facilità.  Mettere tutto nell'essiccatore, accendere la macchina in modalità "crudista" (non supera i 40°) e lasciare essiccare per tutta la notte (ci vogliono circa 12 ore).
Mentre l'essiccatore "lavora", lasciare il ammollo (per tutta la notte) le bacche di aronia. La mattina successiva riporle nel bicchiere del frullatore ad immersione insieme allo sciroppo di agave e frullare per ottenere la marmellata, ottima da spalmare sule gallette crudiste.
Bacche di aronia bio
Sciroppo di agave crudo

Essiccatore




giovedì 6 ottobre 2016

Spaghetti crudisti di zucca

Per preparare questo piatto, è necessario avere un pratico affetta verdure (in questo link puoi trovarlo scontato del 10%), con il quale è possibile preparare diversi tipi di spaghetti. In questo caso li ho preparati con la zucca.

Ingredienti:
200 gr di zucca
10-15 pomodori di Pachino
qualche foglia di rucola
olio extravergine d'oliva spremuto a freddo
sale marino integrale q.b.
1 cucchiaino di curcuma
poco pepe

Eliminare la scorza alla zucca e tagliarla a pezzi di circa 15 cm di lunghezza e 5 cm di lato, in modo che si possa mettere nell'apposito attrezzo. Spaghettare la zucca e riporla nel piatto. Lavare, tagliare i pomodori e porli sugli spaghetti. In una piccola tazza mettere l'olio, il sale, la curcuma, il pepe: girare e distribuire sopra il piatto. Mettere la rucola tutto intorno e servire.

http://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__affetta-verdure-girevole-3-in-1.php?pn=2658



Cucina vegana e metodo Kousmine

Cucina vegana e metodo Kousmine
Sana, naturale, gustosa. Con tante ricette!

Esci di testa... entra nel cuore

Esci di testa... entra nel cuore
Prendi la via del Risveglio e realizza te stesso

Donne sOle

Donne sOle
Per portare la tua luce nel mondo!

Dimagrisci con la Psicoalimentazione

Dimagrisci con la Psicoalimentazione
Un percorso in 7 passi per raggiungere il proprio peso forma